top of page

DIANA BONOFIGLIO, CUNTAFATTI

Tra un evento e l’altro sarà possibile incontrare Diana Bonofiglio che si definisce una “cuntafatti”, per passione e per tradizione trasmessa dalle donne di famiglia, impegnata da anni nella ricerca del repertorio di miti e leggende del sud Italia. Il suo obiettivo è quello recuperare la memoria, l’ascolto, le tecniche del racconto orale, quali origini profonde della nostra cultura. Ci offrirà canzoni, ritornelli, ricordi, credenze antiche e storie tra Calabria e Sicilia, “cuntate” seguendo un canovaccio di massima e basandosi sull’ improvvisazione.

 

La incontreremo:

il 24.06 alla Serata di Inaugurazione sulla Terrazza della Pensione La Nassa;

il 26.06 subito dopo la partenza della nave, al porto;

il 27.06 nei pressi del Campo Sportivo alle 18.45;

“Era durante le domeniche o nelle feste comandate, trascorse in paese, nella grande casa dei nonni insieme agli zii e cugini, nelle serate passate intorno al fuoco… c’era sempre un momento in cui qualcuno diceva “nanna Marì, cunta nù fattu!” e sono quelle che racconto ancora oggi, usando sempre le stesse parole, le stesse pause e con le stesse ‘facce’ della mia bisnonna, in una sequenza di immagini impressa nella memoria e che ha accomunato l’infanzia così lontana e diversa di più di quattro generazioni”.

bottom of page